Giardino privato nella campagna modenese


La difficoltà del progetto risiede principalmente nel dialogo con l’edificio dalle linee nette e molto caratterizzate. Il verde è organizzato in volumi definiti e geometrici richiamando il gioco di piani, setti e incastri del fabbricato. La struttura d’ombra (pergolato) è stata volutamente allontanata dall’edificio sia per non interferire con la definizione delle superfici architettoniche e anche per offrire una nuova prospettiva a chi vive lo spazio esterno che vada oltre la tradizionale progressione casa-pergolato-giardino.